Letras de Músicas Italianas

Se tutte le stelle del mondo a un certo momento
Venissero giu’
Tutta una serie di astri di polvere bianca scaricata dal cielo ma il cielo senza i suoi occhi
Non brillerebbe piu’
Se tutta la gente del mondo senza nessuna ragione alzasse la testa
E volasse su
Senza il loro casino quel doloroso rumore a terra povero cuore
Non batterebbe piu’
mi manca sempre l’elastico per tener su le mutande, cosi’ che le mutande al momento piu’ bello mi vanno
Giu’
Come un sogno finito, magari un sogno importante, un amico tradito, anch’io sono stato tradito, ma non m’importa piu’ – ru, ru, ru
Tra il buio del cielo, le teste pelate bianche, le nostre parole si muovono stanche, non ci capiamo
Piu’
Ma io ho voglia di parlare, di stare ad ascoltare, di continuare a far l’asino, di comportarmi male, per poi non farlo
Piu’

Ah
Felicita’
Su quale treno della notte viaggerai
Lo so
Che passerai
Ma come sempre in fretta
Non ti fermi mai – du, du, du, du, du

Si tratterebbe di nuotare, prendendola con calma, farsi trasportare dentro a due occhi grandi, magari
Blu
E per dovermi liberare, attraversare un mare medioevale, lotare contro un
drago strabico, ma di draghi debbi
Non ce ne sono piu’
Forse per questo i sogni sono cosi pallidi e bianchi e rimbalzano stanchi tra le antenne lesse delle varie TV
E ci ritornano in casa portati da signori eleganti si si che parlano e tutti quanti che applaudono
Non ne vogliamo piu’
Ma se questo mondo e’ un mondo di cartone allora per essere felici basta un niente magari una canzone
O chi lo sa
Se no sarebbe il caso di provare a chiudere gli occhi, e poi anche quando hai chiuso
gli occhi chissa’ cosa sara’

Ah
Felicita’
Su quale treno della notte viaggerai
Lo so che passerai
Ma come sempre in fretta non ti fermi mai